SOSTEGNO ALLA CREAZIONE DI IMPRESA REGIONE MARCHE

di Andrea Valchera il 21 febbraio 2018

SOSTEGNO ALLA CREAZIONE D’ IMPRESA REGIONE MARCHE

OBIETTIVO:
Con il presente intervento la Regione Marche concede incentivi economici per sostenere l’avvio di nuove realtà economiche (imprese e liberi professionisti in forma singola o associata) con sede legale e/o operativa nella regione Marche.

SOGGETTI BENEFICIARI:
Sono ammesse le imprese (ditte individuali, le società in nome collettivo, le società in accomandita semplice, le imprese cooperative, le società a responsabilità limitata e le società per azioni avente sede legale e operativa nella Regione Marche) ancora da costituire.
Sono ammessi anche gli Studi Professionali, Singoli e/o Associati e/o dei liberi professionisti.
I soggetti che possono presentare domanda di contributo devono avere un’età minima di 18 anni, essere residenti o domiciliati (domicilio da almeno 3 mesi) nella regione Marche, essere soggetti iscritti come disoccupati, ai sensi del D.lgs. 150, presso i Centri per l’Impiego, l’Orientamento e la Formazione (CIOF).
Tutti i requisiti dei soggetti richiedenti devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda. Ciascun soggetto può presentare una sola domanda di partecipazione.
La domanda va presentata all’area territoriale in cui il proponente ha la residenza/domicilio e intende costituire la sede legale e/o operativa dell’azienda.
Imprese che operano in tutti i settori (turismo, ambiente, cultura, servizi alle imprese, servizi alle persone, terzo settore, manifatturiero, commercio).
N.B. Le imprese ammissibili a finanziamento devono costituirsi successivamente alla data di pubblicazione dell’Avviso Pubblico sul BURM (INDICATIVAMENTE 20 FEBBRAIO 2018) e dopo la presentazione della domanda di finanziamento.

SPESE AMMISSIBILI A CONTRIBUTO

  • B.1 Spese riconducibili al FESR
  • B.1.1 Spese infrastrutture, terreni e beni immobili;
     
  • B.2. Spese riconducibili al FSE riferite al periodo di ammissibilità del progetto:
  • B.2.1. spese di costituzione (onorario notarile, comprensivo di IVA, se non recuperabile; assicurazioni* per la copertura di rischi inerenti l’utilizzo di risorse umane e strumentali impiegate nel progetto)
  • B.2.2. spese per la fideiussione
  • B.2.3. spese relative alle consulenze tecniche (consulenza fiscale, gestionale e marketing);
  • B.2.4. spese per la frequenza di attività formative collettive o individuali dei soggetti coinvolti nel progetto di creazione di impresa, anche mediante l’utilizzo di voucher, utilizzabili presso le strutture formative regionali accreditate ai sensi del vigente dispositivo regionale);
  • B.2.5. spese per l’acquisto o l’ammortamento di attrezzature e beni mobili (ANCHE USATI)
  • B.2.6. spese per affitto immobili;
  • B.2.7 spese pubblicitarie;
  • B.2.8 spese relativi ai canoni di leasing dei beni di cui al punto B.2.5;
  • B.2.9 Spese per l’acquisto di hardware e software
  • B.2.10 Spese per l’acquisto di brevetti o licenze d’uso.

MISURA DEI CONTRIBUTI:
I contributi sono concessi per un importo fino a 30.000,00 euro. I contributi riconducibili alle spese ammissibili al FSE sono consentiti fino al 100%, fatta eccezione per i voucher formativi che possono essere concessi fino ad un importo massimo dell’80% della spesa. I contributi riconducibili alle spese nell’ambito FESR (infrastrutture, terreni e beni immobili) sono consentiti fino ad un massimo del 50% del contributo pubblico complessivo riconosciuto e comunque nel rispetto dei tetti fissati dal Reg. UE 1301/2013.
Possono essere ammessi a contributo i progetti che prevedano una spesa minima pari o superiore a 10.000,00 euro.

RISORSE: Euro 6.000.000,00

SCADENZA 12 APRILE 2018

  • Facebook
  • Twitter
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
  • PDF

Articolo precedente:

Articolo successivo: